Sampdoria-Atalanta: i precedenti

0
109

Domenica pomeriggio sarà di scena al “Ferraris” l’Atalanta di Gasperini, reduce dalla sconfitta interna contro il Cagliari e dal pari in Coppa contro il City. I precedenti a Genova sono 47 ed il bilancio è nettamente favorevole ai blucerchiati, vincenti 28 volte, con 13 pareggi e 6 volte sconfitti, l’ultima lo scorso 10 Marzo, con la Samp in maglia bianco rosso nera per celebrare i centoventi anni della Sampierdarenese. Una partita avvincente, decisa nella ripresa dal gol in avvio dell’ex Zapata, il pareggio a metà tempo su rigore di Quagliarella, con Gasperini espulso per proteste che all’imbocco del tunnel si scagliò contro Massimo Ienca, dirigente doriano e la stoccata decisiva di Gosens, con Gollini strepitoso nel finale su Ekdal.

Nella stagione precedente, era il 15/10/2017, la Samp andò sotto in una prima frazione dominata dagli orobici grazie all’incornata di Cristante, nella ripresa in un quarto d’ora l’undici di Giampaolo rovesciò il punteggio grazie a Zapata, Caprari e Linetty. Ancor più sofferta la vittoria dell’anno prima, il 28/8/2016 segnò subito Kessie ed i protagonisti della rimonta furono Quagliarella, ancora su rigore e Barreto, con un colpo di testa prima della pausa, con team di Gasperini in dieci nella ripresa per l’espulsione di Carmona.

L’ultimo pareggio è vecchio di oltre tre anni, il 14/2/2016 finì sul nulla di fatto, il 5/10/2014 fu decisivo l’ex Manolo Gabbiadini mentre Mustafi decise l’incontro della stagione precedente; la Samp allenata da Mazzarri s’impose con un rotondo 3-0 il 30/9/2007, le reti di Bellucci, Sammarco e Cassano, alla prima rete con la maglia doriana.

Il 4/11/2012 l’undici di Ciro Ferrara venne sconfitto per 2-1, con i gol di Bonaventura e De Luca, con pari temporaneo di Maresca con una spettacolare rovesciata, un’autorete di Cesare Prandelli decise l’esordio nella stagione 1986-87, il 21/10/1990 fu grande protagonista l’attaccante di scorta Marco Branca, due volte a segno per il 4-1 finale.

Una rete di Vialli ad un minuto dalla fine pareggiò i conti il 8/1/1989 dopo il vantaggio esterno di Evair in avvio di ripresa, l’Atalanta fu corsara contro i neo campioni d’Italia il 20/10/1991 con i gol di Bianchezi e Caniggia con Ferron, futuro portiere doriano, che parò un rigore di Mancini, il 6 Dicembre dell’anno dopo fu letale un ex come Maurizio Ganz con una doppietta, in quell’Atalanta guidata da Marcello Lippi, con terza rete lombarda di Rambaudi e Mancini e Corini a segno per i blucerchiati.

La vittoria per 3-0 del 19/5/1985 sancì il quarto posto per la truppa di Bersellini, che da lì a poco avrebbe conquistato la sua prima Coppa Italia: di Francis, Salsano e Mancini i gol di quel pomeriggio, con Carlo Osti difensore della Dea.

Per chiudere, Luisito Suarez, indimenticabile fuoriclasse spagnolo, fu glaciale come sempre nel trasformare il calcio di rigore che a pochi minuti dal termine decise la sfida del novembre 1971, con Heriberto Herrera tecnico dei liguri e Guido Corsini, futuro mister doriano, sulla panchina nerazzurra.

Marco Ferrera