Tra Europa e salvezza: le ultime otto giornate di Sampdoria e Genoa

0
413

Otto giornate al termine ed i risultati dell’ultimo turno hanno infiammato la lotta in coda alla classifica e nella zona Champions ed Europa League.

Il Genoa e la corsa salvezza

Ormai spacciato il Chievo e con un piede e mezzo in serie B il Frosinone, ad onta del primo successo casalingo contro il Parma, dagli ultimi 720 minuti uscirà la terza squadra destinata a retrocedere, con una bagarre che coinvolge sette formazioni, dai 33 punti di Genoa, Cagliari e Parma ai 27 del Bologna, sconfitto seccamente ieri a Bergamo, con il Sassuolo che grazie ai tre punti ottenuti contro il Chievo si è probabilmente tirato fuori dalla zona pericolo.

Analizziamo il calendario, con Parma e Cagliari che insieme al Genoa, a quota 33, possono ancora contare su un buon margine sul Bologna, fermo a 27.

Emiliani e sardi giocheranno quattro volte tra le mura amiche e quattro in trasferta, con gli uomini di D’Aversa che riceveranno tre squadre in lotta per l’Europa (Torino, Milan e Sampdoria) con una Fiorentina da affrontare alla penultima forse fuori dai giochi mentre in trasferta dovranno rendere visita a Sassuolo, Parma e Roma con il Bologna da incrociare alla terzultima al Dall’Ara.

La formazione di Maran giocherà due confronti diretti tra le mura amiche (Spal e Udinese all’ultima giornata) oltre al Frosinone ed alla Lazio mentre difficili appaiono i confronti fuori casa, con tre formazioni come Torino, Roma e Napoli da affrontare, oltre allo scontro diretto contro il Genoa della penultima.

Solo tre su otto saranno i match che la squadra di Prandelli giocherà al “Ferraris”, con due formazioni come Torino e Roma in lotta per l’Europa ed il fondamentale incrocio contro il Cagliari, fuori casa impegni non agevoli contro Napoli ed Atalanta, oltre al confronto di Ferrara contro la Spal ed il derby del 14 Aprile, con Criscito e compagni che chiuderanno la stagione a Firenze.

La Spal, salita a quota 32 grazie alla vittoria sulla Lazio, affronterà in casa il Genoa oltre alla prima ed alla seconda della classe (Juventus e Napoli) e chiuderà la stagione ospitando il Milan, viaggerà domenica alla volta di Cagliari , attesa anche da altri due scontri diretti contro Empoli ed Udinese inframmezzati dal viaggio in casa del Chievo.

L’Udinese , a 29 punti , quattro punti nelle ultime due uscite contro Genoa e Milan, giocherà quattro volte al Friuli , subito uno scontro diretto contro l’Empoli per poi ricevere il Sassuolo, l’Inter e la Spal, in trasferta dovrà recuperare la partita a Roma contro la Lazio e rendere visita a Roma ed Atalanta, con ultimi due viaggi a Frosinone e Cagliari.

L’Empoli (28 punti) giocherà solo tre volte al “Castellani”: subito un doppio turno esterno contro Udinese ed Atalanta, riceverà da qui alla fine in Toscana Spal, Fiorentina e Torino e renderà visita al Bologna (autentico spareggio alla 34°), Sampdoria ed Inter mentre il Bologna, terzultimo a quota 27, ha forse un calendario leggermente più agevole, con cinque impegni casalinghi: subito il Chievo, con tre punti obbligatori da conquistare per l’undici di Mihajlovic e dopo la trasferta di Firenze doppio turno al Dall’Ara contro Sampdoria ed Empoli , ricevendo prima della fine anche Parma e Napoli , partite inframezzate da trasferte particolarmente difficili contro Milan e Lazio.

La Sampdoria e la lotta per l’Europa

La lotta per i posti Champions ed Europa League sarà altrettanto avvincente, con l’Inter che , al terzo posto a quota 56, ha ottenuto tre punti importantissimi mercoledì scorso a Genova contro i rossoblù e riceverà subito la squadra più forte del momento, l’Atalanta di Gasperini , ad un solo punto dal quarto posto del Milan.

Al Meazza arriveranno anche Roma e Juventus, con ultimi due impegni casalinghi contro il retrocesso Chievo e l’Empoli all’ultima giornata, con trasferte ad Udine e Napoli, quindi cinque su otto da giocare in casa partendo anche da un buon margine di punti sulle avversarie.

I cugini rossoneri, quarti a quota 52 ed in un momento di difficoltà, giocheranno di conseguenza solo tre volte tra le mura amiche (contro Lazio, Bologna ed il presumibilmente retrocesso Frosinone alla penultima) con cinque impegni esterni in casa di Juventus, Parma, Torino, Fiorentina e Spal.

L’Atalanta , salita a quota 51, dopo l’incrocio fondamentale tra due giorni a casa Inter, riceverà tre formazioni a caccia di punti salvezza quali Empoli, Udinese e Genoa per chiudere in casa contro il Sassuolo, che dovrebbe essere ormai demotivato, ben più difficili le trasferte in casa di Napoli, Lazio e Juventus.

Il Torino (48 punti) è atteso da Parma e Genoa, entrambe alla ricerca ancora di punti, giocherà il derby in trasferta da calendario alla 35° con l’ultimo viaggio alla penultima in casa dell’Empoli e riceverà una formazione ancora in bilico come il Cagliari, una apparentemente salva come il Sassuolo ed avrà due scontri diretti contro Milan e Lazio, all’ultima giornata , mentre la Roma , pure lei a 48, dopo la trasferta importantissima di domani sera a Genova contro la Samp è attesa sui terreni di Inter, Genoa e Sassuolo con match casalinghi contro Udinese, Cagliari, Juventus e Parma.

Anche la Lazio ha gli stessi punti ma può giocare il bonus del match da recuperare all’Olimpico contro l’Udinese; i ragazzi di Inzaghi dovranno ricevere anche Sassuolo, Chievo, Atalanta e Bologna mentre saranno attesi da trasferte non agevoli nella San Siro rossonera e nella Genova blucerchiata, oltre che a Cagliari ed in casa granata all’ultima giornata.

La Sampdoria a quota 45 e quindi attardata rispetto alla concorrenza giocherà cinque volte nel fortino di casa e sarà subito “obbligata” domani sera a superare la Roma per agganciarla a quota 48 e continuare a sperare, prima del derby della settimana successiva; trasferta in casa di un Bologna alla caccia di punti salvezza alla 33°, per poi ricevere la Lazio, andare a Parma e chiudere contro Empoli e Juventus a casa con in mezzo la trasferta in casa del già retrocesso Chievo: un calendario che lascia ancora qualche speranza di Europa alla truppa di Giampaolo.

MARCO FERRERA