Bologna-Genoa, precedenti poco positivi per il Grifone

0
358

Nei 43 precedenti dall’introduzione del girone unico (stagione 1929-30) sono solo quattro i successi del Grifone, conditi da 17 pareggi e 22 sconfitte.

Bologna evoca la farsa andata in scena nell’atto conclusivo della stagione 1924-25, un’ingiustizia che probabilmente privò il Genoa del decimo scudetto e che il tabloid britannico “The Guardian” definì nel 2008 “la più grande truffa di tutti i tempi della storia del calcio”, con l’esito dei risultati delle partite decisive condizionate dal gerarca fascista , Leandro Arpinati, amico di Mussolini e poi a capo della Federazione Italiana Gioco Calcio.

La prima vittoria genoana nel catino che si chiamava ancora “Littoriale” fu firmata il 25/5/1930 ed il gol porta la firma di Banchero I. Per il secondo successo si dovettero attendere oltre sessant’anni, il 10 Marzo 1991 Pato Aguilera fu lo splendido protagonista, con una tripletta che stese i felsinei.

Le altre vittorie sono arrivate più recentemente: il 4/10/2009 finì 3-1, grazie ad un rigore di Kharja ed alla rete di Sculli, nella ripresa accorciò le distanze l’ex Di Vaio con sigillo finale dello spagnolo Zapater; il 2 Ottobre 2016 la squadra guidata da Juric s’impose con il minimo scarto con il timbro a dieci minuti dalla fine di Giovanni Simeone, con espulsione di Gastaldello e Dzemaili per i padroni di casa e Gentiletti tra i rossoblù.

La scorsa stagione due a zero all’inglese dei ragazzi di Donadoni grazie a Destro e Falletti, stesso risultato dell’incrocio del 24/4/2016 quando segnarono Giaccherini e Floccari , l’ultimo pareggio è un noioso 0-0 il 19/5/2013, in un classico incontro di fine stagione.

Nell’aprile 2012 un Genoa guidato da Gigi De Canio ed in piena zona retrocessione venne sconfitto per 3-2, con reti emiliane di Portanova e Martinez, prima dei gol di Palacio, Garics e Jorquera, il pareggio per 1-1 del marzo precedente vide protagonisti ancora Di Vaio e Dainelli.

Marco Ferrera