Genoa-Sassuolo: i precedenti della sfida

0
145

Genoa e Sassuolo si affronteranno domenica alle 15 per la sesta volta al “Luigi Ferraris”: il bilancio è favorevole ai padroni di casa, vincenti in tre occasioni, con un pari ed una vittoria ospite, ottenuta il 5/2/2017 grazie ad una rete di Pellegrini nella prima frazione.

Il 6 Gennaio dello scorso anno un gol di Galabinov di testa a dieci minuti dal terminò regalò il successo agli uomini di Ballardini, in un match povero di gioco, con Perin decisivo nella ripresa su una conclusione ravvicinata di Matri, che poco dopo colse anche un palo con un’incornata sottomisura.

Il 22/11/2015 accadde tutto nella ripresa, dopo la doppia espulsione a fine primo tempo di Berardi e Perotti: Rincon sbloccò il punteggio, la pressione ospite si concretizzò al terzo minuto di recupero con Acerbi ma all’ultimo assalto Pavoletti sfruttò il lungo lancio di Cissokho ed infilò con una perentoria capocciata.

Il 18 Gennaio dello stesso anno finì con l’unico pareggio, un pirotecnico 3-3 con i neroverdi tre volte in vantaggio e sempre rimontati: rigore dubbio realizzato dopo diciotto minuti da Berardi dopo un intervento difensivo di Lestienne, che pochi minuti dopo si rese protagonista di una sontuosa percussione centrale che permise a Iago Falque di infilare Consigli. Nella ripresa nuovo vantaggio ospite con Missiroli prima del pari di Feftazidis, ancora servito da Lestienne, autore quel giorno della sua miglior prestazione con la maglia del Grifone. Ad una ventina di minuti dal termine Izzo si fece sorprendere da un’accelerazione di Zaza sulla fascia sotto i distinti, con l’attaccante che servì a Berardi la palla del nuovo vantaggio ma nel recupero l’ingenua spinta di Magnanelli ai danni di Kucka indusse Giacomelli, fischietto di giornata, a decretare il penalty, per la trasformazione vincente ancora di Feftazidis.

Il primo confronto è quello del 6 Gennaio 2014, vittoria numero 500 per il Genoa nei campionati a girone unico, con reti nel primo tempo di Gilardino su rigore e di Bertolacci, con Gilardino che nella ripresa si fece neutralizzare un altro tiro dal dischetto da Pegolo.

Marco Ferrera