Torino-Genoa i precedenti

0
144

Il Genoa viaggia alla volta della Torino granata, dove affronterà la squadra di Mazzarri, con tanti ex rossoblù come Izzo, Ansaldi, Moretti, Rincon e Iago Falque. Nei 46 precedenti il Grifone ha vinto solo 6 volte, con 14 pareggi e 26 sconfitte. Lo scorso dicembre Perin alzò la saracinesca e terminò sul nulla di fatto mentre il 22/12/2016 decise una rete di Belotti in avvio di ripresa, nel giorno del debutto in serie A di Pellegri, a 15 anni e 280 giorni.

Un pirotecnico 3-3 caratterizzò il match del 25/10/2015, con Genoa avanti grazie ad un colpo di testa di Laxalt, pari di Maxi Lopez e sorpasso di Zappacosta prima del pari di Pavoletti, della rocambolesca autorete di Tachtsidis al novantesimo e del definitivo pari ancora di Laxalt in pieno recupero.
Nel dicembre 2014 la vittoria arrise ai granata in rimonta, con una doppietta di Glik dopo il vantaggio di Falque, nell’aprile dello stesso anno la beffa fu più cocente, con Gilardino che a 5’ dal termine realizzò una rete che sembrava poter dare la vittoria ai liguri, con due reti di Immobile e Cerci che in pieno recupero rovesciarono le sorti dell’incontro: quel giorno arbitrò Mariani di Aprilia, lo stesso fischietto di domenica prossima.

Il Genoa non vince in casa granata dal 24/5/2009 e la vittoria per 3-2 dei ragazzi di Gasperini ruppe uno storico gemellaggio tra le due tifoserie , con la sconfitta che di fatto certificò la retrocessione per la squadra di Camolese. Il Genoa inseguiva il quarto posto, poi appannaggio della Fiorentina e si portò in vantaggio con un rigore di Milito, pareggiato da Franceschini. Dopo le reti di Olivera ed il nuovo pari di Rolando Bianchi, Milito a cavallo del novantesimo realizzò la rete decisiva, con gigantesca rissa finale sul terreno di gioco.
Tante le goleade subite, il 24/3/1991 l’undici guidato da Bagnoli venne sconfitto per 5-2, con doppietta di Aguilera, il 22/5/1977 si giocava l’ultima giornata ed il Torino di Radice vinse per 5-1 contro un Genoa ormai salvo, con doppiette dei gemelli del gol Graziani e Pulici e singola di Zaccarelli e rete della bandiera di Pierino Ghetti ma la Juve, vincente a Marassi contro la retrocessa Sampdoria, mantenne il punto di vantaggio che le permise di vincere il tricolore.

Ricordiamo due incontri terminati con punteggio tennistico, il 6-3 genoano del 6/4/1941 con tripletta di Neri e singole di Bertoni e Gabardo ed autogol di Allasio ed il 6-0 rifilato dal grande Torino il 8/6/1947, con tripletta di Valentino Mazzola ed altri gol di Loik, Martelli e Castigliano.

MARCO FERRERA