I pronostici di Inghilterra-Svezia e Russia-Croazia

0
302
I pronostici sugli ultimi due quarti di finale dei Mondiali.

SABATO ORE 16
INGHILTERRA 55% SVEZIA 45%
La giovane squadra di Southgate ritorna nelle prime otto del mondo , inseguendo un successo , l’unico , vecchio di 52 anni. I maestri del calcio affrontano la granitica Svezia che senza Ibra e’diventata una squadra vera , con la “stellina ” Forsberg a garantire qualità. Non sarà facile per Kane e compagni scalfire una retroguardia imperniata sull’ex genoano Granqvist,  autore di un gran mondiale . Gli inglesi hanno visto lo spettro dell’ennesima eliminazione ai rigori contro la Colombia , calando nel finale dopo aver controllato il match fin quasi alla fine. Dopo tanti anni , sulle orme del grande Gordon Banks e di Shilton,  gli inglesi hanno trovato un portiere affidabile quale il ventiquattrenne Pickford,  eroe nella lotteria dei rigori contro i colombiani.
Sarà una lunga partita a scacchi , con i bianchi leoni leggermente favoriti  per una superiore qualità nei trenta metri finali ma attenzione alla grande condizione fisico atletica degli svedesi che vogliono stupire ed hanno dichiarato di voler arrivare in fondo sessant’anni dopo quel mondiale in cui esplose il talento di Pele’.

SABATO ORE 20
RUSSIA 50% CROAZIA 50%
L’equilibrio regna sovrano nell’ultimo quarto di finale in programma sabato sera a Sochi.
La Croazia si fa decisamente preferire per qualità e cifra di gioco ma deve ringraziare il suo portiere Subasic che , neutralizzando tre rigori contro la Danimarca , ha permesso ai suoi di non abbandonare a sorpresa anticipatamente il mondiale , contro la Danimarca del fenomeno Schmeickel, figlio d’arte , in quello che sarà ricordato come “l’ottavo dei numeri uno”. La Russia gioca in casa e sara’ sospinta da tutta una nazione , contro la Spagna sembrava non poterci essere partita ed invece , grazie anche alla bravura del suo numero uno Akinfeev,  decisivo nella lotteria dal dischetto , e’ arrivata una qualificazione insperata.
La qualità non è  molta , a parte il talento Golovin e le incursioni di Cheryshev ma lo spirito di squadra e la grande forza fisica del gigante Dzyuba possono mettere in difficoltà una formazione come quella croata , infarcita di qualità e quantità . Contro i danesi e’ stato fatto un passo indietro , Modric e’ stato ingabbiato,  Perisic e Brozovic sono apparsi stanchi ed il solo Rakitic ha convinto appieno .
Prevedo una partita a scacchi , forse ancora più  “marmellatosa” di quella del pomeriggio tra svedesi ed inglesi