Genoa-Sassuolo 1-0: al Grifone basta Galabinov

0
559

Galabinov a dieci minuti dal termine segna il gol che decide Genoa-Sassuolo. Numeri da record per Ballardini.

Genoa-Sassuolo 1-0: il racconto sul sito rossoblu

Quindici punti in otto partite sotto la gestione Ballardini. Quattro gare senza subire reti, non succedeva dal 1964. Nel giorno del compleanno del tecnico, il Genoa mette la ciliegina sulla torta grazie a una prodezza nel finale di Galabinov, agguantando il Sassuolo in classifica e allontanandosi dalla zona rossa. Una partita equilibrata, combattuta su ogni pallone. Il successo però ci sta. Due i pericoli creati dal Grifone in una prima frazione tattica. Un tiro di Lapadula terminato a lato di poco. Uno spiovente di Laxalt a fare la barba al palo. Nella ripresa gli emiliani provano a rendere pan per focaccia. E’ Matri a colpire il palo esterno di testa sugli sviluppi di un corner, poi a regalare il palcoscenico a Mattia Perin. Con una parata fuori concorso, in contro tempo, il migliore portiere italiano per rendimento nel torneo nega il gol all’ex, volando e respingendo a mano aperta una conclusione che pareva una condanna. In mezzo una stoccata a giro di Galabinov su cui Consigli si distende deviando in corner. Il momento topico arriva a dieci dal termine. Biraschi la mette a centro area dalla destra, il nazionale bulgaro svetta e, in torsione, la schiaffa dentro accendendo la miccia. E’ festa grande a Marassi per il primo botto dell’anno.