Ballardini ha già trovato la cura: Crotone-Genoa 0-1

0
444

Crotone-Genoa finisce 0-1. Ottimo esordio per Ballardini che rianima subito il Grifone.

Il Genoa c’è. A Crotone i ragazzi del nuovo mister Ballardini confezionano una prestazione con i fiocchi e si portano a casa tre punti pesanti per certificare che il vento è cambiato. E si può ripartire. Nel primo tempo il Grifo inizia con il piglio giusto e mostra fin dai primi minuti organizzazione e personalità. Movimenti sincronizzati dietro, palla che corre veloce a centrocampo e spunti pericolosi in attacco. La difesa di casa trema in almeno un paio di occasioni prima del 10’, quando Pandev arpiona palla e cambia gioco su Laxalt, bravo a crossare teso in mezzo. Sul secondo palo si materializza Rigoni, che di testa mette nel sacco. Uno a zero e rossoblù che non si fermano. Ancora Rigoni (botta dalla destra), Rosi (stoppato da Cordaz), Taarabt da fuori area (di nuovo Cordaz decisivo) e Pandev (due volte) arrivano a un passo dalla rete che allargherebbe la forbice del risultato. Solo nel finale il Crotone si fa vivo con Stoian, che però non impensierisce l’attento Perin.

Nella ripresa l’inerzia del match non muta in apertura, con Rosi e compagni alla ricerca del raddoppio. Un’altra occasione ancora per Rigoni, che per un soffio non  arriva al “tap-in” su delizioso invito di Bertolacci. Il risultato rimane in equilibrio e allora il Crotone prova a rientrare. Mister Nicola dà più densità al centrocampo e poi all’attacco e i pitagorici guadagnano qualche metro. Spiovono palloni nell’area di Perin, ma Spolli e compagni sono praticamente perfetti nel chiudere ogni varco. Più avanti ci pensa poi Taarabt, all’ennesima prestazione maiuscola, a distribuire magie su tutto il fronte offensivo. La gara scorre così sino alla fine, con il Vecchio Balordo che controlla. E passa all’incasso.