La Samp serve il poker al Chievo

0
537

Vola la Sampdoria dopo l’undicesima giornata di campionato. La doppietta di Torreira, unitamente alle reti di Linetty e Zapata, consente a Giampaolo di superare l’ostacolo Chievo e di consolidare la sesta posizione aumentando anche il vantaggio sulle sconfitte Milan e Fiorentina.

Primo tempo molto difficile, a causa del forcing e del pressing a tutto campo dei clivensi. Ci vuole il miglior Viviano, tornato a difender i pali blucerchiati dopo 5 mesi e mezzo, per evitare di capitolare. La Samp, dopo le occasioni fallite da Meggiorini e Bastien, passa con Linetty (illuminazione di Quagliarella) al 20′ ma dopo soli 4 giri di lancette si fa bucare da Cacciatore, su perfetto stacco di testa conseguente all’angolo battuto da Birsa. Il piede di Torreira è caldissimo e subito dopo, su punizione, una parabola precisa e potente va a infilarsi alla sinistra di Sorrentino. Il Chievo non si abbatte, reagisce e ha con Inglese (stupenda parata di Viviano) e Meggiorini le occasioni per pareggiare. Lo spazio concesso alla ripartenza di Caprari, al 44′, causa il tris firmato da Zapata, con ancora Quagliarella in versione uomo assist.

Nella ripresa la Samp gestisce bene la situazione e prova ad affondare ulteriormente il colpo. Giampaolo inserisce Ramirez per Caprari, è ancora Quagliarella a sfiorare il poker. Un nervoso Maran viene allontanato da Doveri al 28′ per lo scatto d’ira seguente il giallo comminato a centrocampo a Cacciatore. Partita chiusa con goleada al 40′: ancora dalla distanza, Torreira buca Sorrentino e il VAR convalida la regolarità dell’azione perché la posizione di Quagliarella è di fuorigioco non attivo. Con questo successo, la Samp si avvicina al derby di sabato con grande carica ed entusiasmo.