Samp formato Europa. Crotone umiliato

0
569

Tutto facile per la Samp in casa contro il Crotone. Arrivano così la quarta vittoria casalinga consecutiva e il quinto posto, in solitaria, in classifica. L’organizzazione di gioco di Giampaolo risulta, alla fine, una severa lezione per il collega Nicola. Cinque gol e cinque marcatori diversi: da Ferrari a Kownacki passando per Quagliarella (rigore), Caprari e Linetty.

In omaggio al perfetto secondo tempo giocato contro l’Atalanta, Giampaolo punta dall’inizio su Caprari, alle spalle del tandem Quagliarella-Zapata, e su Linetty. Avvio sul velluto, con il colpo di testa vincente di Ferrari, preferito in extremis a Regini. Siamo soltanto al 3′. Solo 7 giri di lancetta e Ajeti la combina grossa su Zapata. Per Calvarese è rigore, per Quagliarella è il ritorno al gol dopo 5 giornate. Al 39′ ancora il colombiano a ispirare una nuova marcatura, questa volta fornendo un prezioso assist sotto porta a Caprari. 3-0: un sussulto d’orgoglio per il Crotone nel recupero con la seconda traversa, questa volta della porta blucerchiata dopo lo sciagurato intervento al 17′, colpita di testa da Budimir.

Nicola si scopre nella ripresa, inserendo Trotta e passando al 3-4-3. Giampaolo lo punisce. Il poker e la cinquina sono di marca polacca: prima Linetty al 26′ e poi il giovane Kownacki, dentro da pochi minuti, al 31′ castigano nuovamente Cordaz. Finisce 5-0 e la Samp può guardare alla possibilità di competere per un posto in Europa.