Sampdoria-Verona 0-1: primo stop per i blucerchiati

0
202
Mercato Sampdoria: tre difensori per Giampaolo
Mercato Sampdoria: tre difensori per Giampaolo
Banner_Carte_300x250

La Sampdoria perde 1-0 contro il Verona in amichevole a Trento. Il gol partita nel finale è di Zaccagni.

Sampdoria-Verona 0-1: blucerchiati stoppati

Arriva nel finale di un’amichevole giocata su buoni livelli qualitivi e altrettanto buoni ritmi la prima sconfitta stagionale per la Sampdoria. Al “Briamasco” di Trento – con fischio d’inizio ritardato di un’ora abbondante a causa di un incidente trovato nei pressi di Ponte di Legno – l’Hellas Verona di Pecchia ha la meglio grazie ad un guizzo di Zaccagni ad un passo dal traguardo.

Noi. Il pallino è fin da subito in mano ai blucerchiati, pericolosi nei primi 10 giri d’orologio con Caprari e Praet, smorzati sul più bello dalla retroguardia gialloblù. Al 20′ il primo squillo veronese porta la firma di Cerci, servito in profondità da Verde: il tiro dell’esterno termina a lato. Finisce la corsa sul palo, sulla sponda opposta, un destro a incrociare di Praet, poi Quagliarella non riesce a ribadire in rete. Caprari (37′) e Verde (39′) ci provano senza fortuna, al pari di Verre allo scadere: il colpo di testa dell’ex pescarese su corner dello stesso Caprari si perde sul fondo. Meglio noi.

Bloccati. La Samp comincia la seconda frazione con Tozzo tra i pali al posto di Puggioni e con Djuricic mezzala sinistra in luogo di Verre. E con le redini della gara sempre in mano. La contesa però stagna sullo 0-0 e non ne vuole sapere di sbloccarsi: Cerci e Quagliarella sfoderano le rispettive specialità ma la mira (11′) e la forza (15′) non sono delle migliori. A ridosso del quarto d’ora Giampaolo cambia otto undicesimi di squadra, il nono è Regini, fuori al 37′ per Leverbe.

Stop. Nella girandola di cambi è l’Hellas ad avvicinarsi al vantaggio con Bearzotti: Tozzo fa buona guardia. Non può farci nulla l’estremo doriano al 40′, quando – su disimpegno errato di Simic – Zaccagni ha la possibilità di colpire e non sbaglia. Il primo gol concesso in quattro partite dalla nostra retroguardia costa il primo stop. Poco male, sbagliando s’impara.

Sampdoria       0
Hellas Verona 1
Reti: s.t. 40′ Zaccagni.
Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni (1′ s.t. Tozzo); Sala (16′ s.t. Bereszynski), Silvestre (16′ s.t. Simic), Regini (37′ s.t. Leverbe), Pavlovic (16′ s.t. Murru); Barreto (16′ s.t. Linetty), Torreira (16′ s.t. Capezzi), Verre (1′ s.t. Djuricic); Praet (16′ s.t. Alvarez); Caprari (16′ s.t. Bonazzoli), Quagliarella (16′ s.t. Kownacki).
A disposizione: Tomic, Balde, Dodô, Baumgartner.
Allenatore: Giampaolo.
Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Bearzotti, Kumbulla, Souprayen, Fares; B. Zuculini, Buchel (17′ s.t. Zaccagni), Bessa; Cerci (27′ s.t. Luppi), Pazzini (33′ s.t. Fossati), Verde (43′ s.t. Laner).
A disposizione: Silvestri, Coppola, Danzi, Stefanec, Hoxha, Amayah.
Allenatore: Pecchia
Arbitro: Rocchi di Firenze.
Assistenti: Tonolini di Milano e Di Liberatore di Teramo.
Note: recupero 0′ p.t. e 2′ s.t.; spettatori 3.500 circa; terreno di gioco in discrete condizioni.