Sampdoria-Foggia 3-0: i blucerchiati avanzano in Coppa Italia

0
244
Barreto sarà in campo in Sassuolo-Sampdoria
Barreto sarà in campo in Sassuolo-Sampdoria

La Sampdoria vince all’esordio stagione contro il Foggia 3-0 e passa il turno in Coppa Italia. I gol sono di Barreto, Caprari e Kownacki.

Sampdoria-Foggia 3-0 il racconto sul sito ufficiale blucerchiato

Comincia con il piede giusto l’avventura in TIM Cup. La prima stagionale tra le mura amiche del “Ferraris” finisce in festa per i ragazzi di Giampaolo: la Sampdoria batte il Foggia per 3-0 e si regala per il compleanno il passaggio al quarto turno della competizione, in programma – sempre in casa – con il Pescara (che ha superato il Brescia 1-3 a domicilio).

Coraggio. Davanti a Puggioni, il mister propone Sala e Murru sulle fasce mentre Silvestre e Regini ringhiano al centro della difesa. La mediana a tre è composta da Barreto, Torreira e Praet. Ad Alvarez è affidato il compito di cucire il reparto nevralgico e quello offensivo, animato dalla coppia Caprari-Quagliarella. Proprio Quagliarella viene fermato sul più bello al 18′, quando Praet lo innesca tagliando la retroguardia rossonera. Sullo stesso asse origina il vantaggio, un minuto dopo: la finalizzazione porta però la firma di Barreto, il quale non fatica a battere Guarna da pochi passi. 1-0 sotto la Sud e il Doria prende coraggio.

Rischi. Sempre Praet va al tiro al 22′, il portiere ospite blocca agevolmente. Il Foggia di Stroppa – dal canto suo – non demorde, aggredisce con costanza i portatori di palla e si avvicina alla porta doriana soprattutto sul finire della prima frazione. Deli ci prova con il destro al 41′, Puggioni non deve nemmeno sporcarsi i guanti. Silvestre poco più tardi mura Mazzeo chiudendogli lo specchio. I rischi corsi risvegliano i blucerchiati ad inizio ripresa: al 4′ Quagliarella cerca Caprari nel cuore dell’area, Guarna fa buona guardia; al 5′ Praet spreca una buona occasione calciando debole da posizione favorevole.

Pratica. Al 10′, dopo una punizione di Mazzeo facile preda di Puggioni, Ramírez fa il suo debutto prendendo il posto di Alvarez. Passa un niente e Quagliarella non trova la porta su assist di Praet. Nelle fila pugliesi il fresco Chiricò (dentro per l’ex Fedato) deve fare i conti con un tuffo di Puggioni al 24′, lo stesso minuto dell’ingresso in campo di Kownacki, anch’egli all’esordio ufficiale assoluto in luogo di Quagliarella. Chi resta là davanti è Caprari, più lesto di tutti a ridosso della mezzora a freddare Guarna per il 2-0 che profuma di pratica chiusa.

Tris. Lo stesso Caprari costringe Guarna in uscita alla parata fuori area: solo giallo per l’estremo, immobile sul seguente piazzato di Ramírez sibilato a fil di traversa. Il tris è solo rimandato al 35′, quando Kownacki si avventa su un corner battuto a rientrare e bagna con il gol la sua prima in blucerchiato. A proposito di prime, nel tabellino c’è spazio anche per Ferrari, subentrato a Murru toccato duro da Gerbo. Solo spiccioli per l’ex crotonese, si possono alzare le braccia al cielo. Avanti in Coppa, avanti così.

Sampdoria 3
Foggia          0
Reti: p.t. 19′ Barreto; s.t. 29′ Caprari, 35′ Kownacki.
Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Murru (41′ s.t. Ferrari); Barreto, Torreira, Praet; Alvarez (10′ s.t. Ramírez); Caprari, Quagliarella (24′ s.t. Kownacki).
A disposizione: Tozzo, Dodô, Linetty, Verre, Leverbe, Bereszynski, Capezzi.
Allenatore: Giampaolo.
Foggia (4-3-3): Guarna; Gerbo, Martinelli, Empereur, Rubin; Agazzi, Vacca, Deli (37′ s.t. Agnelli); Fedato (13′ s.t. Chiricò), Mazzeo, Milinkovic (13′ s.t. Calderini).
A disposizione: Pelizzoli, Beretta, Sicurella, Coletti, Floriano, Celli, Killan.
Allenatore: Stroppa.
Arbitro: Banti di Livorno.
Assistenti: Di Iorio di Verbano-Cusio-Ossola e Tasso della Spezia.
Quarto ufficiale: Minelli di Varese.
Note: ammonito al 30′ s.t. Guarna e al 44′ s.t. Agnelli per comportamento non regolamentare, al 37′ s.t. Gerbo; recupero 0′ p.t. e 4′ s.t.; spettatori 10.000 circa; terreno di gioco in discrete condizioni.