Praet sotto osservazione ma la Sampdoria non lo cede

0
678
Praet, centrocampista della Sampdoria
Praet, centrocampista della Sampdoria

Il talento di Praet non riesce ad esplodere, ma Giampaolo e tutta la Sampdoria credono in lui. Resterà anche l’anno prossimo.


E’arrivato con il pesante soprannome di “mister 10 milioni”, gli è stato cambiato ruolo, ha offerto qualche buona prestazione ma ancora non è riuscito a fare vedere tutto quel repertorio che aveva fatto innamorare gli osservatori blucerchiati. Per Praet il primo anno in serie A non è per niente semplice, ma la fiducia in lui non manca e tutti lo aspettano per la prossima stagione.

La Sampdoria si tiene Praet

Giampaolo lo schiererà da qui a fine stagione sempre più spesso, magari dall’inizio come è successo contro il Sassuolo con prestazione più che sufficiente. Ci sarà anche con il Crotone perché la squalifica di Linetty non regala troppe alternative. E proprio contro la squadra di Nicola l’occasione sarà ghiotta per il belga. La Sampdoria lo ha pagato in estate 10 milioni, ne ha fatto il fiore all’occhiello della sua campagna acquisti, ma Praet ancora non riesce ad ergersi a protagonista. Le sue prestazioni non sono mai state negativa ma nemmeno superlative, colpa anche del cambio di ruolo. Giampaolo lo vede mezz’ala, lui si impegna ma deve ancora imparare tanto, per questo Corte Lambruschini aspetta con ansia la prossima stagione, quella che dovrebbe determinare la consacrazione come ha già fatto intuire Giampaolo.

Su di lui negli ultimi tempi si sono scatenate un po’ di voci di mercato, l’ultima quella che lo vuole nel mirino dell’Everton, ma Praet non cambierà maglia se non dietro ad un offerta ben superiore ai 10 milioni. L’investimento fatto in estate va protetto, il cambio di ruolo assimilato, per questo la Sampdoria non lo cederà e aspetterà con ansia l’anno rossimo per veder brillare il proprio gioiello.