Kownacki, Capezzi e molti altri: quante note liete per la Sampdoria

0
138
Kownacki esulta in Sampdoria-Pescara 4-1

Il turnover di Coppa Italia fa gongolare Giampaolo, la Sampdoria due funziona a meraviglia e scova nuovi talenti come Kownacki e Capezzi.

La Coppa Italia è terra di conquista per i giovani blucerchiati. La Sampdoria batte 4-1 il Pescara, passa il turno e si troverà di fronte nel prossimo match la Fiorentina. Le buone notizie però non finiscono qui, al di là della pochezza del Pescara, alcuni giocatori hanno dimostrato di meritare spazio, proprio quello che voleva Giampaolo. L’undici dei titolari è ormai quello ma sapere di avere alternative pronte a fare il proprio dovere è sicuramente positivo per un allenatore, se poi le “riserve” sono pure giovani significa che il futuro dei blucerchiati potrebbe davvero essere luminoso.

Kownacki: l’uomo copertina della Sampdoria 2

La copertina in un 4-1 non può che prendersela l’attaccante. E allora squillino le trombe, rullino i tamburi: Pecini e il suo staff hanno fatto un’altra magia portando a Genova Dawid Kownacki. Non è Schick, ha qualità completamente diverse, ma come il ceco segna a raffica e ogni volta che viene chiamato in causa. Cinque gol in pochi spiccioli di gara, all’incirca uno ogni 35 minuti. Ha fisico, carattere e una grande voglia di arrivare, ma soprattutto ha quell’istinto del gol su cui si può puntare ad occhi chiusi. Un bomber nato che sa lottare e giocare con i compagni, suo l’assist per il 2-0. Ora non gli resta che aspettare altre occasioni, perché è vero che il titolare è Zapata, ma il se il polacco è questo allora ogni domenica sarà una battaglia per guadagnarsi l’ingresso in campo dal primo minuto.

Capezzi e Murru: altre belle sorprese

Buona anche la prova di Capezzi che aveva l’ingrato compito di non far rimpiangere Torreira. L’ex Crotone ha fatto gioco e legna, non sempre in maniera lucida ma il ritmo partita nelle gambe non c’è ancora, e quindi la stanchezza si fa sentire. Si è fatto notare per intelligenza calcistica e intensità, per la Sampdoria al momento basta questo, se in campionato dovesse mancare Torreira, Capezzi sarà pronto a sostituirlo.

Decisamente sufficiente la prova di Murru, a sinistra l’ex Cagliari è tornato a far valere il suo fisico, contro il Pescara ha dimostrato di essere valida alternativa a Strinic, ora deve farsi notare anche in campionato con avversari decisamente più forti. Bene anche Regini che da centrale ha molte più sicurezze che da esterno e Puggioni, lui di certo non una scoperta. I titolari fanno il loro lavoro, Ramirez segna anche, e poi lasciano il posto agli altri: domenica c’è la Lazio e sarà tutta un’altra storia.