Genoa: niente Lazio per Laxalt, ora tocca al Benfica

0
321
Laxalt e Rigoni del Genoa
Laxalt e Rigoni del Genoa

La Lazio si sfila per Laxalt, il Genoa cederà lo stesso il giocatore e, ad oggi, in pole position c’è il Benfica ma il Mondiale è una bella vetrina…

Laxalt è uno dei pezzi pregiati che lascerà il Genoa questa estate. I rossoblù hanno già messo in conto la sua partenza e stanno cercando il sostituto ma è di oggi la notizia che una delle società più interessate al laterale mancino si è sfilata dalla corsa: è la Lazio.

Genoa: per Laxalt niente Lazio

Il club di Lotito che era andato in pressing in tempi non sospetti per Laxalt ha trovato un nuovo mancino da mettere a disposizione di Inzaghi lasciando così il tavolo delle trattative con il Genoa. La Lazio è vicinissima all’acquisto del classe 1994 del Betis Drumisi, caratteristiche simili a Laxalt che quindi non sembra più essere nella lista dei desideri di Tare. Ora non resta che aspettare la prossima mossa del Benfica che si è inserito prepotentemente nella corsa a Laxalt balzando nei giorni scorsi in pole position. Il Genoa ha fissato il prezzo attorno ai 10 milioni e non vuole che nell’affare venga inserito Lisandro Lopez, vicino ai rossoblù in prestito. Nei prossimi giorni potrebbe arrivare un nuovo assalto.

Laxalt e il Mondiale: il Genoa resta vigile

E se davvero i portoghesi vorranno evitare sorprese dovranno muoversi in fretta. Laxalt andrà al Mondiale con l’Uruguay, al momento non è inserito nella formazione titolare di Tabarez ma si sa, in una competizione basta un guizzo per diventare eroe Nazionale e prendersi la scena anche sul mercato. E forse è proprio per questo che al Genoa converrebbe resistere ancora qualche giorni guardando da vicino l’evoluzione della rassegna russa per capire se altri club si faranno sotto per Laxalt. Niente Lazio, Benfica in pole ma occhio al Mondiale, il futuro di Laxalt è un rebus ma di sicuro sarà lontano da Genova.