Douglas Costa è una furia, la Sampdoria si inchina

0
74
Giampaolo deluso (Fonte: sampdoria.it)
Giampaolo deluso (Fonte: sampdoria.it)

La Sampdoria perde 3-0 contro la Jiventus travolta dai gol di Manduzkic, Hoewedes e Khedia, ma la differenza la fa Douglas Costa.

Juventus-Sampdoria 3-0: il primo tempo

Maledetto il momento in cui Pjanic ha accusato un problema fisico e Allegri ha pescato l’asso Douglas Costa dalla panchina bianconera. Juventus-Sampdoria cambia nel momento in cui il brasiliano mette piede in campo. Primo pallone toccato, o giù di lì, e pennellata mancina verso Mandzukic che si infila tra Silvestre e Ferrari e batte Viviano con il piattone. Fino a quel momento i blucerchiati avevano tenuto bene il campo, palleggiato per lunghi tratti e Quagliarella di testa aveva anche impegnato Buffon. Ma quella è stata la prima parte della partita, una sfida equilibrata in cui nessuno aveva trovato la fiammata vincente.

Juventus-Sampdoria 3-0: il secondo tempo

Poi Douglas Costa ha cambiato tutto e il suo show è continuato nella ripresa. Un secondo tempo in cui la Sampdoria va vicina al gol con Ramirez al primo minuto, ma poi viene travolta dalla freccia bianconera. Il secondo e il terzo gol della Juventus arrivano dai piedi fatati di Douglas Costa che prima mette sulla testa di Hoewedes il 2-0 e poi scappa sulla destra e serve a Khedira un pallone da spingere solo in porta e il tedesco non si fa pregare. Finisce 3-0, punizione severa per la Sampdoria che può continuare a sognare l’Europa grazie a Fiorentina, Atalanta e Milan, tutte fermate sul pareggio in questa trentaduesima giornata di campionato.