Diario Mondiale, il Belgio va a gonfie vele

0
165

Il diario Mondiale del nostro Marco Ferrera ci racconta cosa è successo ieri, ultimo giorno dei gironi.

GIOVEDI’ 28 GIUGNO

COLOMBIA-SENEGAL 1-0  GRUPPO H

Il colpo di testa di Mina ad un quarto d’ora dal termine elimina il Senegal, arrivato a pari punti e differenza reti con il Giappone ma penalizzato dalla nuova regola del fair play. Per la prima volta dal lontano 1982 nessuna rappresentante del continente nero approda agli ottavi. Peccato per gli uomini di Cissé che avrebbero meritato di proseguire ma hanno pagato la giornata di scarsa vena degli attaccanti Sarr, Niang e Keita.

Nel primo tempo il Var ha tolto un penalty che il direttore di gara Mazic aveva colto nel contatto tra Sanchez e Mané, vedendo probabilmente giusto in presa diretta. In una partita molto bloccata la Colombia non è riuscita a lanciare negli spazi Cuadrado, devastante nel precedente match contro i polacchi, si è infortunato James Rodriguez sostituito da Muriel ma gli africani sembravano poter condurre in porto agevolmente la partita se non fosse arrivata la seconda incornata vincente, dopo la rete contro i polacchi, del gigantesco Mina.

POLONIA-GIAPPONE 1-0  GRUPPO H

Vittoria platonica per la deludente Polonia a segno con Bednarek ma la rete a Volgograd di Mina qualifica i nipponici che nel finale hanno fatto attenzione più che a recuperare a non subire una seconda segnatura che li avrebbe eliminati oppure ad incorrere in cartellini gialli , inscenando nel finale una melina interpretativa di un regolamento assurdo, sperando solo che non arrivassero notizie di un gol del Senegal . Dispiace che Lewandowski abbia sprecato la rete del due a zero, che avrebbe qualificato i più meritevoli africani.

BELGIO-INGHILTERRA 1-0  GRUPPO G

Ampio turnover per i due tecnici in una partita in cui si doveva solo stabilire la vincente del girone. Ha prevalso il Belgio grazie a Januzai e la prima piazza accoppia negli ottavi gli uomini di Martinez al Giappone, con possibile avversario il Brasile nei quarti, mentre gli inglesi affronteranno la più temibile Colombia con una tra Svezia e Svizzera nei quarti.

TUNISIA-PANAMA 2-1

Tre punti per l’onore ottenuti dalla Tunisia nella sfida tra le eliminate, con Panama in vantaggio nella prima frazione grazie ad un’autorete di Meriah e vittoria africana nella ripresa grazie a Ben Youssef e Khazri.