Calciomercato Genoa: no a Cassano, il punto su tutte le trattative

0
228
Calciomercato Genoa: no a Cassano
Calciomercato Genoa: no a Cassano
Banner_Carte_300x250

Antonio Cassano non vestirà la maglia del Genoa nella prossima stagione. Tre le incognite che hanno bloccato la possibile idea.

L’addio al Verona e la voglia di rilanciarsi vicino a casa, in quella Liguria che orma da anni è casa sua. Antonio Cassano vuole tornare nel calcio che conta, ma il Genoa, accostato ai rossoblù da tante voci di calciomercato, non lo acquisterà.

Calciomercato Genoa: i perché del no a Cassano

L’idea forse è anche balenata tra i dirigenti di Villa Rostan, ma dopo un attenta riflessione si è preferito sorvolare. Il motivo principale del “no” a Cassano è la tenuta fisica dell’attaccante che ormai da oltre un anno non gioca una partita ufficiale. Gli allenamenti solitari e il mini ritiro con il Verona non gli hanno ridato la giusta forma fisica e il Genoa non ha il tempo di aspettarlo. Juric poi vuole un gruppo coeso in cui tutti partano alla pari, senza primedonne e per questo motivo Cassano non sarebbe l’uomo giusto da portare nello spogliatoio. Infine c’è la questione tattica: il 3-4-3 non si sposa con le caratteristiche del giocatore, impossibile chiedergli di fare l’esterno a tutta fascia, e con l’acquisto di Lapadula e la permanenza, per ora, di Simeone gli chiuderebbero anche lo spazio come attaccante centrale.

Adesso è caccia ad un difensore

Tramontata l’idea Cassano, il calciomercato del Genoa si muove in difesa. A Juric serve un centrale che possa sostituire Burdisso. L’identikit è chiaro: c’è bisogno di un centrale potente, che conosca la serie A e che possa con la sua esperienza guidare la retroguardia. In pole position ci sono Ranocchia e Paletta, quest’ultimo però è tentato dalla corte del Torino, per entrambi il problema è l’alto ingaggio a cui dovrebbero contribuire Inter e Milan. Il terzo nome è quello di Zapata, sempre del Milan, ma per ora un pochino più indietro rispetto agli altri due. In uscita ci sono Morosini, vicino all’Entella, Gakpè, che potrebbe andare all’Avellino mentre è in bilico il futuro di Omeonga che in ritiro si sta mettendo in luce e potrebbe anche restare. Per ora è blindato Laxalt, mentre Simeone è sempre corteggiato da Fiorentina e Torino